Subito il decreto per l'aeroporto di Forlì

L'aeroporto di Forlì è ad un passo dalla riapertura, ma occorre compiere ogni sforzo per non farlo marcire nell'abbandono. 

La situazione è ora di totale stallo a causa della mancata emanazione del decreto del Ministro dell'Interno, che deve inserire l'aeroporto "Ridolfi" di Forlì tra quelli per i quali il servizio anticendio è gestito dal Corpo nazionale dei vigili del fuoco.



Lo abbiamo atteso per mesi, ma Matteo Salvini non l'hai mai firmato. E oggi lascia il Viminale senza aver dato una soluzione all'aeroporto.

Tutto il territorio forlivese e romagnolo trarrebbero beneficio dalla riapertura dello scalo, si genererebbero nuove opportunità occupazionali per decine di lavoratori diretti più tutti quelli dell'indotto, si moltiplicherebbero le occasioni per le nostre aziende, si amplierebbero le possibilità di crescita.

Date ai cittadini e alle imprese romagnole la possibilità di sfruttare questa opportunità. L'aeroporto di Forlì è pronto per tornare a volare.

Firma anche tu!

Petizione proposta da Stefano Rani - Comitato Azione civile Forlì

Sottoscrivi la petizione

757 Firme Obiettivo: 1.000

Letta l’informativa resa ai sensi dell’art. 13 del GDPR e della normativa nazionale in materia di protezione dei dati personali acconsento al trattamento dei miei dati personali: