18/07/19

Sara

BRESCIA


Mi chiamo Sara Bodon, sono nata a Brescia 41 anni fa e vi ho sempre vissuto.

Nella vita mi occupo di amministrazione e organizzazione in un'azienda metalmeccanica della provincia, e le mie passioni sono soprattutto per i viaggi e il "sapere" (sono decisamente curiosa).

Ho vissuto sulla mia pelle la crisi del 2008-2009, come sulla mia pelle ho vissuto la ricrescita data dalla spinta e dalle riforme del governo Renzi da cui stiamo ancora traendo benefici.

Nel 2018 il risultato delle elezioni mi ha causato un forte senso di insoddisfazione, dovuto all'incomprensione per ciò che era accaduto, al che ho iniziato a seguire più attentamente l'evolversi della situazione italiana. Il lancio dei Comitati Azione Civile ha rappresentato per me una speranza ed un'opportunità per poter attivamente fare qualcosa, per arrivare a quelle persone che come me non capiscono perché stia succedendo in Italia quello che sta succedendo; e forse, con un po' di illusione se vogliamo, per arrivare anche alle altre persone.

Sento la necessità di portare i temi più importanti all'attenzione di più persone possibili, perché la politica non è solo di chi la fa di mestiere, ma è di tutti, e ognuno di noi dovrebbe sentirsi responsabile per quello che succede, o non può lamentarsi se poi il mondo va a rotoli.

La Democrazia è a rischio se si rinuncia alla partecipazione ed alla cultura, ed è questo il motivo per cui il tema da me scelto è Democrazia. Non è facile comunicare, ma almeno dobbiamo provarci.